"La mente che si apre a una nuova idea,

non torna mai alla dimensione precedente"

 

Albert Einstein

PROFILO E COMPETENZA ORGANIZZATIVA

 

I profili elaborati nella nostra società (aspetto culturale e antropologico) e dalle università italiane (aspetto organizzativo) nei confronti dei prodotti formativi di altri paesi del mondo, peccano di “autoreferenzialità”, “mancata operatività” e “finalizzazione ad uno scopo”. Tuttavia la Storia sembra insegnare e consegnare Personalità dalle qualità, in termini di conoscenza e creatività, fuori dal normale: eccezionali.

Quello che pertanto manca è spesso una Competenza Superiore, (ossia quella di auto-organizzarsi, di progettare e concludere) che costituisce una “caratteristica intrinseca di un individuo causalmente collegata ad una performance eccellente in una mansione. Questa si compone di motivazioni, tratti, immagine di sé, ruoli sociali, conoscenze e abilità”.

Per questo motivo abbiamo pensato ad offrire un particolare tipo di consulenza che sia in grado col tempo di ancorare a terra i piedi di chi sin troppo spesso è portato a “voli pindarici” oppure di chi per il troppo stare "fermo" a terra, non è più in grado di volare per conto proprio.

Ecco allora che il "Servizio di consulenza e orientamento alla progettazione", può fare per il caso vostro:

 

Perché non provate ad unire al vostro

(Profilo X Competenza Organizzativa)

nel mercato del lavoro!!!

DEFINIZIONE DELLA CONSULENZA

Il “Servizio di consulenza e orientamento alla progettazione”  ha l'intento di accompagnare i giovani nel predisporre progetti mirati basati sulle situazioni di bisogno e sulle risorse presenti in una determinata Comunità.

 

Questa particolare tipologia di consulenza  nell’ambito della relazione d’aiuto si configura come un aiuto professionale nella lettura dei bisogni del cliente e nell’analisi delle possibili risposte, nella promozione delle risorse umane e del territorio, nella costituzione delle relazioni di rete.

 

L’attività di consulenza viene sviluppata fianco a fianco al cliente per trovare le soluzioni più efficaci in risposta ai cambiamenti del mercato e per identificare facilmente opportunità e rischi.

 

Si precisa che la consulenza non coincide con il prodotto (il formulario) ma con un processo che consta di fasi e strumenti, utilizzati insieme alle persone che sono coinvolte nel progetto.

In questo senso il progettare nel sociale non è un “evento”, un fatto,  ma un’ esperienza che viene intrapresa insieme ad altri (il consulente e/o un Team di progetto), cercando di immaginare un futuro possibile, pensabile e realizzabile.

 

Il percorso di consulenza così concepito prende pertanto avvio da un’accurata analisi delle competenze del cliente, dall’elaborazione della propria domanda,da un suo orientamento nell’ambito dei servizi territoriali, e solamente alla fine la consulenza nell’ambito della relazione d’aiuto si trasforma in una consulenza nell’ambito della progettazione sociale ed esecutiva.

 

Progettare significa allora pensare che quello che sto facendo oggi che ha legami con il passato, con ciò che è avvenuto ed è stato fatto e che produrrà effetti che dureranno nel tempo, al di là delle nostre capacità di percepirlo; significa anche cercare di capire la natura di queste relazioni.

Significa pensare che le idee e i progetti nascono all'interno di un'appartenenza ad un contesto, a dei bisogni, ad una cultura, ad un sistema di relazioni.

 

 

 

 

Competenza Obiettivo

Capacità di far fronte a un compito, o a un insieme di compiti, riuscendo a mettere in moto e a orchestrare le proprie risorse interne, cognitive  affettive e volitive, e a utilizzare quelle esterne disponibili in modo coerente e fecondo

M. Pellerey

METODOLOGIA

Il percorso di consulenza personalizzata è pertanto finalizzato ad aiutare il cliente ad imparare/Migliorare l’utilizzo delle proprie capacità e potenzialità. L’aspetto formativo viene integrato da un approccio psicologico, educativo e di coaching, con il quale vengono forniti al cliente gli strumenti per acquisire consapevolezza, lavorando in maniera mirata e pianificata per competenza.

Gli incontri avranno carattere di consulenza individuale, tuttavia potranno essere previsti anche momenti in piccoli gruppi da massimo 4-5 persone. Si prevedono inoltre incontri ed uscite nel territorio.

 

 

STRUTTURAZIONE

-Analisi delle competenze e della storia passata del cliente;

- Elaborazione della propria domanda sociale;

Reperimento, messa in rete, implementazione e contestualizzazione delle informazioni per la partecipazione ad iniziative progettuali.

- Analisi di correlazione tra il fabbisogno della domanda ed l'offerta territoriale, agendo costantemente sul coinvolgimento degli attori sociali;

- Orientamento Sociale della domanda d'aiuto;

- Individuazione ed offerta di strumentazione per la progettazione (formulari, istruzioni per l’uso, documenti di progettazione ) sia a livello cartaceo che informatico;

- Supporto, accompagnamento, supervisione e stesura personalizzata dei progetti;

- Assistenza tecnica alla realizzazione dei progetti ed attività di valutazione;

- Formazione alla progettazione sociale ed esecutiva; 

(senso e motivazioni del progettare nel sociale, modellistica e indicatori della progettazione sociale, ricerca delle fonti di finanziamento, la rendicontazione, ecc.)

Destinatari

Il servizio di consulenza è rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni che, alle prese con la ricerca del lavoro o alle prese con la realizzazione di un lavoro, avvertono un gap tra le proprie conoscenze e competenze acquisite e la loro effettiva spendibilità nel mercato del lavoro.

Giovani che avvertono un forte senso di impotenza, una forte solitudine, rabbia e inquietudine, oppure giovani che avvertono il bisogno di un supporto continuo e concreto nel proprio percorso di crescita professionale.

Giovani che intendano avviare un percorso individualizzato di consulenza finalizzato alla rimozione degli ostacoli, alla riflessione e alla presa di consapevolezza del proprio percorso formativo, alla promozione delle proprie competenze base e potenziali.   

CONSULENTE

Dr. Ferrante Roberto, psicologo, professional counselor, consulente delle organizzazioni e progettista europeo, esperto in programmi di recupero, tecnico superiore per il turismo e il marketing.

 

“La competenza e’ simile a una rete,

non a un albero”

Rossi & Wassermann

 ==========================================

La competenza organizzativa

è il senso, il valore dell'incontro con l'altro,

il senso e il valore della speranza,

di un agire generativo che produce cambiamenti, “novità”, vivacità.

Info & Contatti

L'interessato letta l'informativa sotto riportata accetta espressamente la registrazione ed il trattamento dei propri dati che avverrà premendo il tasto 'Invia'.
Leggi l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (Ue) 2016/679